SCARICA IL MODULO DI CERTIFICAZIONE ANTICOVID PER MINORENNI

Roma 10 settembre 2020

Ripartono i corsi fitness al Peacock Club nel rispetto delle regole per contrastare l’emergenza sanitaria.
Prepugilistica da lunedì 7 settembre ore 19:30 (iniziato)
Posturale e TopGym da giovedì 10 settembre ore 9:00 / 10:15
Lezioni delle 13:30 da giovedì 10 settembre
Pilates 8:50 da venerdì 11
SoftGym e Totalbody da venerdì 11 10:00 / 11:15
Pilates serale e sabatino da sabato 11:00
G.A.G. 17:25 da lunedì 14
Hiit me Up da martedì 15 ore 16:00
S.V.C. 20:40 da lunedì 14
Butt Workout da Ottobre
UpperB.& Abs martedì 15 ore 17:30
Kettlebell hardstyle (tutto l’anno!)
Vi ricordiamo che gli ingressi sono contingentati nel rispetto delle distanze sociali consone allo svolgimento dell’attività fisica. Gli ingressi su prenotazione digitale vengono effettuati tramite la nostra app Bookyway (info sulla nostra pagina web).
Per facilitare la partecipazione a distanza Peacock Club continuerà l’attività di diretta online in contemporanea con le lezioni dal vivo.

Roma 29 agosto 2020

Eccoci qua! Come promesso la stagione del fitness Peacock Club riparte: la prenotazione è obbligatoria per mezzo della nostra fantastica app elimina code. Il calendario corsi, per sua natura, è costantemente soggetto a mutazioni e cambiamenti, in concomitanza, soprattutto, con l’evoluzione dello stato d’emergenza nazionale. Il posto massimo delle persone all’interno della sala fitness è di 10 unità. L’inizio dei corsi è previsto tra giovedì 10 e lunedì 14 settembre. La lezione del Butt workout riprenderà ad Ottobre. Continueremo ad aggiornarvi. (la Boxe agonistica è fuori dalle sottoscrizioni Peacock Club)

Roma 12 agosto 2020

Amici del Peacock buongiorno a tutti!
Vi scrivo per aggiornarvi in merito alle disposizioni che verranno con la
riapertura stagionale:
Le disposizioni di sicurezza in materia sanitaria in termini di “anti-covid” sono state prorogate, ad oggi, fino
alla data del 15 ottobre. Speranzosi nella NON-ulteriore proroga, ma guardinghi sulle reali possibilità di ritorno alla normalità, le contromisure da adottare per contrastare la diffusione del virus e atte a non creare assembramenti all’interno dei nostri locali, conformemente alle disposizioni ministeriali, rimangono in essere fino a nuovo ordine.
Tornando con la mente al 26 maggio il mio pensiero va a coloro che hanno creduto di poter riprendere i propri allenamenti con l’inizio della nuova stagione, come se, la consueta pausa stagionale, potesse cancellare, per convenzione, tutte le brutture della recente cronaca e le limitazioni e i disagi che ne sono conseguiti, unica via per proseguire con le nostre attività. E’ umano, è comprensibile, ma la realtà è quella che stiamo attraversando dal 26 maggio ad oggi e che si protrae di volta in volta.
In seguito ai sopralluoghi effettuati da periti competenti e al costante aggiornamento e correzione di “minuzie tecniche” abbiamo potuto riformulare il sezionamento dei turni di allenamento, tenendo sempre a parametro sia il flusso dei partecipanti a determinate fasce orarie, sia le reali capacità del ricambio d’aria e in questo, per nostra fortuna, l’ampia metratura delle finestre in dotazione giocherà in nostro favore.
Detto questo ci sono una serie di limitazioni sulle quali non potremmo fare altro che [continuare ad] adattarci in maniera univoca e unidirezionale, anzi, ne approfitto subito per ricordare ad una sparuta minoranza che, asciugamano personale, scarpe asettiche e certificato medico in corso di validità, sono una “conditio sine qua non”, per poter accedere alle nostre sale, mai sorta e mai tramontata e sicuramente non sono una novità introdotte dalle contingenze.
Tornando a noi: ci sono sicuramente una serie di situazioni, univoche appunto, sulle quali c’è poco da disquisire. Mi riferisco a: spogliatoi, corsi di gruppo, ingressi contingentati e su prenotazione e scordiamoci sicuramente i caffè davanti la segreteria, sostare nella hall d’ingresso è la prima abitudine da lasciare in cantina.
Inutile ricordare che per accedere alla palestra  e ai corsi sarà obbligatoriamente necessaria la prenotazione tramite app già presente nei nostri sistemi, ma è certamente sui primi due aspetti che vorrei soffermarmi.
La situazione spogliatoi è fortemente compromessa, chi ha frequentato in questi giorni, ha conosciuto una realtà molto “distesa” per via della ridotta affluenza dei frequentatori. Abbiamo anche creduto, in un secondo momento, di poter riattivare le docce con serenità, falsa illusione dettata in parte anche dal drastico calo stagionale di flussi. La realtà è ben diversa, soprattutto in ottica di quello che vedrà un naturale e progressivo ripopolamento delle nostre sale e dei nostri spogliatoi dunque. In sintesi, da perizia, l’ingresso previsto all’interno dei nostri spogliatoi non prevede il superamento delle 5 unità presenti allo stesso momento. Ne consegue che, l’unica alternativa ad una radicale chiusura degli stessi  (soluzione drastica ma funzionale al nostro scopo) trova il suo punto di equilibrio su un’unica soluzione alternativa, ovvero il buon senso di tutti. Ne consegue che rimane fortemente consigliato l’arrivo in palestra parzialmente “pronti”, con tenuta sportiva consona all’esercizio insomma, per velocizzare le operazioni di cambio all’interno degli spogliatoi e mantenendo un numero congruo di persone.
Per quello che riguarda i corsi fitness seguiranno chiarimenti nei giorni a venire. Non saremmo mai voluti arrivare al punto di fare i corsi su prenotazione, vista soprattutto la grande partecipazione ad alcuni dei nostri corsi, checché se ne dica quando qualcuno ci ha ammonito portandoci, ad exempum, la palestra dell’amica di turno: “ma di là hanno mantenuto i corsi inalterati”, “di là”, a parer mio, hanno mantenuto gli stessi numeri che avevano prima dell’emergenza sanitaria magari, fermo restando che ignori totalmente quali disposizioni anti-covid abbiano adottato “di là” e sempre fermo restando che, perdonate la licenza, di quello che fanno “di là” ce ne cale il giusto. Ad ogni modo cercheremo (anche inevitabilmente, se teniamo presente che cambierà il clima e la stagione) di riportare i corsi in sede e di avvalerci sempre e comunque dell’ausilio delle video lezioni (chi rimane “fuori” potrebbe avvalersi di video lezioni in diretta). Il fattore incisivo più grande sarà sicuramente il numero chiuso dei partecipanti. Abbiamo sempre calcolato un numero totale di 8 persone circa (comprese di istruttore) ma siamo attualmente in attesa di risposta per portarci almeno a 10 (sempre comprensive di operatore presente). Cercando di mantenere uno schema più fedele possibile agli orari che già conoscete, cercheremo di sdoppiare i corsi più affollati ove possibile, e proveremo ad adattarci ad un sistema che preveda almeno un ricambio d’aria di circa 30 minuti tra una lezione e l’altra, comprimendo e concentrando rigidamente le lezioni a circa 45/50 minuti di lavoro effettivo (che sono poi i tempi reali di allenamento). Il sistema di prenotazione sarà fruibile a partire dalle prime ore del mattino del giorno stesso della lezione, ovviamente, e avverrà esclusivamente tramite app telefonica . Sembra fin troppo evidente che non potremo intasare il traffico telefonico della segreteria con un facile: “non riesco a prenotare, me lo fai tu?” (anche perché, ancor ovvio, andrebbero a compromettersi le pari opportunità di prenotazione).
Chi ha frequentato questi giorni conosce bene il regolamento interno, chi si riaffaccerà in palestra dopo tanti mesi può rileggere con calma le poche e semplici regole da adottare nelle nostre sale. Mi preme certamente ricordare che sarà necessario indossare la mascherina nelle fasi di ingresso e di uscita dalla palestra, ma soprattutto l’obbligo di indossare la mascherina in qualsiasi frangente di non allenamento, anche solo per spostarsi da una postazione all’altra. Apportando ulteriori modifiche verrà allestito un percorso a senso unico a terra che vi indicherà i corridoi di ingresso e di uscita all’interno delle sale. Infine, vi ricordo, che sarà obbligatorio firmare un’autocertificazione prestampata che la segreteria metterà a disposizione, oltre alla consueta vidimazione del badge di ingresso, e soprattutto, per i minorenni, l’obbligo di presentare ogni volta la certificazione firmata dai genitori.
Nella speranza di non aver omesso nulla su quelli che sono i punti salienti di discorsi più articolati, non mi resta che augurarvi un buon proseguimento di ferie, nell’augurio di poterci rincontrare tutti a breve in serenità e pacifica convivenza con quelle regole speciali che a noi che siamo qui, già da tempo, ci sembrano oramai secolari abitudini.
Per la prima settimana di riapertura gli orari della palestra rimarranno invariati rispetto alla situazione attuale, la domenica, come tutti gli anni, verrà ripristinata a partire dalla seconda domenica di settembre, i nuovi orari entreranno in vigore a partire da lunedì 31 agosto.
Distinti saluti.
Alessandro Beciani
presidente della S.S.D. Peacock Club

Roma 15 giugno 2020

PEACOCK CLUB INFORMA:
In merito alle incessanti richieste di rimborsi e/o congelamenti la direzione ci tiene a precisare quanto segue:

1-Per riprendere le attività dei corsi fitness “di gruppo”, in ottemperanza alle disposizioni governative e degli enti preposti, atte a prevenire, in sostanza, assembramenti e condizioni di salubrità precaria nei locali della palestra stessa e dopo attenta esamina delle possibilità logistiche dei propri spazi, la palestra Peacock Club, dopo aver rimodellato le disposizioni delle proprie apparecchiature isotoniche, ha messo a disposizione dei propri tesserati una programmazione di corsi fitness, i quali prendono forma sia su piattaforma web, sia nelle aree pubbliche dell’adiacente territorio e dare così un senso di continuità e ripresa del percorso benessere proposto già a settembre 2019.
2- Le sottoscrizioni dei nostri tesserati prevedono il diritto di accedere ai nostri locali, e beneficiare di tutto il contenuto tecnico e umano, per il raggiungimento dei propri percorsi benessere. Peacock Club non ha mai “scorporato” in “pacchetti chiusi” da “acquistare” quelli che sono i “singoli” format proposti da calendario interno.
La calendarizzazione settimanale ciclica di tutto la proposta fitness messa a disposizione nasce, fondamentalmente, da un’esigenza pragmatica, volta a dare una continuità e una scelta multipla funzionale allo scopo. Peacock Club non vende “il corso di pilates”, “il corso di allenamento funzionale” etc.

Sarebbe come dire: “Peacock Club mette a disposizione il suo spazio per fare gli addominali” qualora dovesse venire improvvisamente meno la collaborazione con uno dei propri operatori interni ciò non significa che venga meno “un impegno contrattualizzato”.

Tutto questo, d’altronde, lo si evince anche dalle ricevute delle proprie quote contributive versate in favore di Peacock Club, contributi, appunto, finalizzati a sostenere i non piccoli costi fissi della gestione del tutto.
Qualora decidessimo, anche in futuro (e vista la grave situazione economica non sarebbe nemmeno, ad oggi, un’ipotesi così remota) di “preconfezionare” pacchetti fitness opteremmo certamente per soluzioni mensili o a “10 ingressi” e tutto questo sarebbe trascritto in maniera univoca sulla stampa delle nostre “ricevute”.

E’ ciclicamente doveroso riportare queste ampie premesse per rinverdire sempre quale sia il contesto giuridico “dell’associazionismo” in cui navigano Peacock Club e il restante “99%” delle palestre sul territorio.
3- in materia di “rimborsi” Peacock Club si avvale del D.L. n°34 del 19 maggio 2020. Gli articoli che ci riguardano chiariscono con semplicità linguistica che sia previsto il rimborso del periodo di chiusura forzata, che va infatti dal 9 marzo 2020 al 25 maggio 2020, e le modalità alle quali attenersi.
Dal 26 maggio Peacock Club, nel rispetto delle rigide ristrettezze ministeriali, ha ripreso le proprie attività, in un contesto di ri-adattamento generale, che eticamente non prevaricano la validità dei propri scopi sociali, seppur, ovviamente appunto, con delle modifiche obbligate per causa di forza maggiore.
4- Non sussiste il “congelamento”, nel senso letteralmente inteso, della conversione delle quote sociali o contributive in “N” servizi erogati. Abbiamo grande rispetto delle scelte personali, in materia di salute e prevenzione, e crediamo che con il D.L. n°34 si possa fare già molto per recuperare “il tempo perso”, ma rimane questo concettualmente diverso dalla convinzione di poter estendere automaticamente ai nostri circa 700 tesserati un’erogazione gratuita di servizi, per un tempo indeterminato, senza che i costi vivi affossino la nostra società prima del tempo.

ROMA 31 MAGGIO 2020

I corsi fitness del Peacock Club riprendono lunedì 1 giugno e seguiranno il planning orari
(che trovate nel link in basso) consultabile nella pagina “orari” del nostro sito intenet
Peacock Club informa:

Amici del Peacock buongiorno! Per semplificarvi l’accesso ai corsi online abbiamo deciso di allegarvi i link delle stanze virtuali disponibili sulla pagina “orari” del nostro sito.
RICORDATE:
🅰️per agevolare le nostre verifiche sugli accessi online vi chiediamo di prenotare le lezioni dalla piattaforma bookyway.
🅱️per snellire le procedure la suddetta prenotazione andrà effettuata solo in caso di “partecipazione WEB” al corso scelto.
(lezioni al parco o al Cosmos non hanno bisogno di prenotazione).
👩‍🏫

Come faccio a seguire i corsi fitness online?

ROMA 25 MAGGIO PEACOCK CLUB INFORMA

1. E’ VIVAMENTE CONSIGLIATO L’ARRIVO IN SEDE IN TENUTA TECNICO-SPORTIVA IDONEA;

2. E’ OBBLIGATORIO L’UTILIZZO DI CALZATURE SPORTIVE ASETTICHE E DI TELO/ASCIUGAMANO PERSONALE;

3. GLI SPOGLIATOI POSSONO OSPITARE UN TETTO MASSIMO DI 5 UTENTI CONTEMPORANEAMENTE (Il nostro “vivo consiglio” sul “punto 1” è dettato dalla ragionevolezza sui tempi stretti a disposizione per il cambio indumenti in entrata e in uscita tra un turno e l’altro);

4. IL SERVIZIO DOCCE RIMANE PROVVISORIAMENTE SOSPESO (per i motivi di cui sopra). E’ GARANTITO OVVIAMENTE L’UTILIZZO DEL WATER CLOSET E DEI LAVABO;

5. E’ VIETATO ENTRARE IN SALA CON EFFETTI PERSONALI

6. IL CAMBIO INDUMENTI (comprensivo di effetti personali) ANDRA’ OBBLIGATORIAMENTE RIPOSTO ALL’INTERNO DELLA PROPRIA BORSA E CHIUSO ALL’INTERNO DEGLI ARMADIETTI IN DOTAZIONE.

7. L’INGRESSO ALL’INTERNO DEI LOCALI PREVEDE LA FIRMA OBBLIGATORIA DI UN MODULO DI AUTOCERTIFICAZIONE PRECOMPILATO CHE PEACOCK CLUB METTERA’ A DISPOSIZIONE NELLA HALL DI INGRESSO;

7bis. L’INGRESSO ALL’INTERNO DELLA STRUTTURA AVVIENE OBBLIGATORIAMENTE IN ORDINE DI FILA NEL RISPETTO DELLE DISTANZE INTERPERSONALI (per ingresso si intende il tempo idoneo atto a consentire in ordine: il lavaggio delle mani con gel alcolico messo a disposizione, la firma dell’autocertificazione su apposito quaderno, la vidimazione del badge d’ingresso, termoscanner);

8. GLI UTENTI MINORENNI AVRANNO L’OBBLIGO DI PRESENTARE LA CERTIFICAZIONE FIRMATA DA UN GENITORE O DA CHI NE FA LE VECI OGNI QUALVOLTA SI RECHERANNO IN PALESTRA (provvederemo a fornirvi un prestampato per facilitarvi l’onere);

9. NON E’ CONSENTITO SOSTARE NELLA HALL DELLA PALESTRA;

10. NON E’ CONSENTITO SOSTARE IN PIU’ DI DUE PERSONE NELLO SPAZIO AEREO DEI 7MQ CHE TRACCIANO LO SPAZIO DI CONFINE TRA UNA POSTAZIONE (DI ALLENAMENTO) E L’ALTRA. (Peacock Club ha provveduto a tracciare delle linee guida che delimitano visivamente i suddetti spazi aerei, in caso di attesa Peacock Club consiglia di rimanere nella propria postazione o di sostare all’interno di piccole aree “libere” preposte tracciate da un nastro rosso);

11. E’ VIETATO LO SCAMBIO DI BORRACCE E BOTTIGLIE D’ACQUA;

12. E’ OBBLIGATORIO SANIFICARE I MACCHINARI E GLI STRUMENTI UTILIZZATI ALLA TERMINE DEL PROPRIO UTILIZZO. (Peacock Club provvederà alla distribuzione sparsa nelle sale di disinfettanti e gel alcoolici idonei);

13. E’ OBBLIGATORIO INDOSSARE LA “MASCHERINA” IN ENTRATA E IN USCITA DALLA STRUTTURA;

13bis. SEBBENE SIA CONSENTITA LA POSSIBILITA’ DI ALLENARSI SENZA MASCHERINA E’ (secondo disposizioni governative) OBBLIGATORIO INDOSSARE LA MASCHERINA DURANTE LO SPOSTAMENTO DA UNA POSTAZIONE ALL’ALTRA DI ALLENAMENTO (vige ovviamente una regola di “buon senso” che tiene conto dell’affluenza degli utenti all’interno del turno di allenamento):

Resta inteso che il regolamento interno seguirà le modifiche del caso con ragionevolezza tenendo conto dell’evoluzione stessa della situazione regionale e nazionale

ROMA 23 MAGGIO PEACOCK CLUB INFORMA

Nell’incessante corsa contro il tempo, per consentire a Peacock Club di mettersi in regola con le predisposizione governative e di settore, la direzione informa i propri utenti che la data ufficiale di riapertura è stata fissata a martedì 26 maggio 2020 con la sala pesi. PER I CORSI FITNESS avremo bisogno di ancora pochi giorni. Onde evitare sterili e grotteschi tentativi di formazione di un gruppo-classe che non potrebbe ospitare più di 6 elementi, obbligandoci comunque a regolamentare una turnazione dei nostri utenti cadenzata e scandita da principi di pari opportunità, ci teniamo caldamente a ribadire che la scelta poco felice, ma obbligata, di stravolgere la fruibilità di una sala, da principio destinata ad ospitare i corsi di gruppo, è stata inevitabile dal momento in cui, oltre ai suddetti motivi, quella stessa sala è divenuta di vitale importanza per la ri-disposizione logistica dei macchinari isotonici in conformità ai parametri richiesti, poiché, in caso contrario, non avremmo avuto altra scelta che optare per la chiusura totale della “sala pesi” in favore di una sala che avrebbe potuto ospitare solo 6 persone ogni 2 ore tra un turno e l’altro.
La nostra struttura necessita di 48 ore ancora per portare a termine la ricezione dell’ingente fornitura di materiale profilattico idoneo e certificato, nonché di tutti i materiali di supporto del caso.
La lieve rimodulazione dell’orario è determinata dalla RIGIDA schematizzazione dei turni in sala, che tiene da conto, OVVIAMENTE, dei tempi di sanificazione obbligatori.
In questa prima fase il calendario settimanale seguirà il seguente orario:
Lunedì-venerdì 8:00-21:30
Sabato 9:00-20:00
Per garantire un maggior numero di turni in sala a disposizione abbiamo escluso la possibilità di usufruire del servizio docce (locali che potrebbero ospitare non più di due persone alla volta).
Ci sembra specioso stare qui a raccontare quanto tempo si spenderebbe tra un turno di allenamento e l’altro.
Nelle ore che seguiranno provvederemo a fornirvi linee guida specifiche di comportamenti da adottare obbligatoriamente all’interno della struttura che coinvolgono un’armoniosa collaborazione tra gli addetti ai lavori e gli utenti.
VI ANTICIPIAMO FIN DA SUBITO che gli utenti minorenni dovranno presentare l’autocertificazione firmata dai propri genitori (o di chi ne esercita la patria potestà) ogniqualvolta si recheranno in palestra. Per gli utenti maggiorenni abbiamo previsto una soluzione più “smart” che non li esonera comunque da un atto richiesto per disposizioni dall’alto.
Da lunedì prossimo venturo sarà possibile prenotare definitivamente i turni di allenamento, vi informeremo sull’orario esatto dell’uscia del calendario, operazione, questa, che sarà regolarizzata a scadenza fissa in date e orari prestabiliti.
In questa prima fase abbiamo pensato di “caricare” sulla tabella digitale le prime due settimane che seguiranno.
Vi ringraziamo per la presa visione.